Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

immagine4Inizio questo mio post con il titolo che è una citazione di Mikhail Baryshnikov non perché io abbia ambizioni ballerine (sarei come uno degli ippopotami di Fantasia), ma perché ben si adatta sia al mio lavoro di regista di opere sia al mio essere studente (non a caso uso questo termine) di ikebana.

La foto di apertura di questo post mi emoziona, ma nello stesso tempo mi terrorizza. L’emozione è dovuta non solo a ricordare a cosa mi portò quel mio ikebana e quella foto da me scattata (The 4th Everyone’s Sogetsu Ikebana Exhibition on Facebook – Award Winners Announcement), ma al fatto che in quel momento compresi che in realtà avevo ancora solo molto da imparare rispetto a colleghi più bravi di me e presi questo premio internazionale come un incoraggiamento a fare di meglio ancora in nome di una scuola di ikebana (Sogetsu) che tanto mi ha dato per la mia crescita umana e artistica. Per quanto riguarda l’essere terrorizzato bè… tra due giorni noi saremo al MAXXI. Il giorno prima ci sarà un incontro con personaggi come Lucia Romualdi e Francesco De Gregori e dopo si viene noi che siamo davvero piccolini, dei pulcini nati pochi giorni fa.

Chi mi conosce sa che non sono mai soddisfatto di ciò che realizzo, che metto un “ma” su tutto, ma questo fa parte del mio carattere e di una mia continua ricerca nell’apprendere. Credo ci sia sempre tempo per imparare qualsiasi cosa nuova che siano suggestioni, idee, tecniche.

dscn8502(© fotografico di Lucio Farinelli)

 Per l’occasione realizzeremo (io, le allieve, le maestre del gruppo) anche un  Zenei-bana all’interno (unendola) dell’opera di Francesco Venezia e quindi ancora un’altra sfida, una nuova responsabilità per noi. Ovviamente tutto è già stato progettato nei minimi dettagli come la conferenza del pomeriggio e la dimostrazione, ma la domanda è sempre: Si potrebbe fare meglio?

L’importanza del luogo è molta perché saremo circondati da una mostra davvero spettacolare che invito tutti a vedere (The Japanese House. Architettura e vita dal 1945 a oggi) in uno dei musei più rinomati d’Italia dove sono passati celebri artisti di fama mondiale e siamo lieti che l’Istituto Giapponese di Cultura creda in noi.

immagine2E se siamo stati onorati di questa possibilità, è da più di un mese che stiamo lavorando per dare il massimo di noi e far sì che la nostra presenza sul sito del MAXXI sia pienamente meritata.

In tanti anni (pochi in realtà sono solo 11) di percorso assieme a Lucio Farinelli, alle allieve (alcune già maestre) non ci siamo mai soffermati a vedere cosa facessero gli altri, ci siamo concentrati sul nostro cammino lungo la via dei fiori cercando il sole, scrollandoci di dosso le gocce di rugiada umida, osservando i Grandi Maestri come operavano, traendo ispirazione da loro, cercando di lavorare con loro in una continua tendenza (non so se ci siamo riusciti) a crescere e cercare di ottenere il “maxximo”.

 

Concentus Study Group

 

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: