Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

Immagine di copertina “Tsubaki” di Shoko Okumura (Pigmenti, acquerello, inchiostro di china su carta giapponese)-
Grafica di copertina di Silvia Barucci

Da studente mi sono sempre rammaricato che non ci fossero libri in italiano inerenti la scuola Sogetsu come invece accadeva per la scuola Ohara. Libri interessantissimi per uno studioso di ikebana perché l’autrice, la signora Banti Pereira, dava sempre nozioni di storia, cultura di questa arte e preziosi consigli sui vari mizuage (ovvero le tecniche per prolungare la vita dei fiori e rami) di cui nessuno mi aveva mai parlato.

Il prossimo ottobre questo blog festegegrà 10 anni di vita e, negli anni, ha raccolto persone che erano tanto esperti quanto neofiti del mondo dell’ikebana facendomi comprendere che c’era della curiosità e dell’interesse verso questa arte che spesso, purtroppo, viene svilita come l’arte in cui si taglia tutto e si lascia il materiale scarno. Da qui la decisione di ideare un libro che non fosse tecnico o per addetti ai lavori, ma un invito a… Volevo che la persona curiosa di questa forma di arte la vedesse declinata nelle varie sfaccettature che la compongono.

Ma come fare? Come ideare il tutto? Come pubblicarlo?

Guardando sui vari siti mi sono accorto che alcuni libri di ikebana già editati da tempo erano stati messi in vendita anche nel formato ebook, ma non esistevano ebook scritti appositamente e che presentassero più scuole assieme per cui ho deciso per questo formato che è leggibile sugli ereader, pc, smartphone e tablet e si può scaricare da qualsiasi parte del mondo. Da qui l’esigenza anche di tradurlo in inglese. Grazie a Susanna di Sera per aver tradotto i testi, a Lucio Farinelli per aver revisionato tutto ciò che riguardava la Sogetsu e a Marta Lanfranco che ha curato la parte ienerente la Wafu.

Ma chi far salire a bordo?

In un libro autoprodotto, che fosse un invito per i curiosi e non un libro per addetti ai lavori (devo dire che questo me lo hanno ispirato i due libri di Roberta Santagostino che sono chiari, comunicati ed esaustivi e alla portata di tutti) ci volevano persone che conoscevo da tempo e con cui fosse un piacere collaborare.

La prima a cui ho pensato per la scuola Ohara è stata la maestra Romilda Iovacchini. Romilda è una delle persone più belle che io abbia conosciuto in questi anni. La sua passione per l’ikebana è davvero infinita e studia e pratica quest’arte per la gioia di farlo. Abbiamo avuto la possibilità di condividere esperienze assieme come una splendida dimostrazione a San Marino e più volte ci siamo incontrati per degli aperitivi. Inoltre è l’attuale presidente del Chapter romano di Ikebana International e mi pareva giusto coinvolgerla.

Per l’Ikenobo, non avendo contatti in Italia, mi sono rivolto all’amico Regi Bockhorni. Regi ha subito accolto l’idea con entusiasmo e disponibilità. Una persona straordinaria, collaborativa che ci ha aiutato in ogni istante del progetto con entusiasmo e disponibilità totali.

Solitamente queste sono le tre scuole che compaiono maggiormente nei libri sull’ikebana, ma io ho voluto inserire anche una scuola con cui abbiamo avuto il piacere di collaborare quando ci invitarono a esporre ad Ivrea e che sono stati presenti anche al nostro workshop di Mika Otani. Poi in fin dei conti usciamo, noi della Sogetsu e loro, dalla stessa costola. Ed ecco entrare in ballo la Wafu. Grazie alla signora Galvagni che con simpatia ha subito aderito all’idea.

I mesi si sono succeduti mentre cercavamo la formula migliore per realizzare i nostri lavori, i permessi chiesti alle varie scuole, le traduzioni, le correzioni, ancora le correzioni e di nuovo le correzioni. E speriamo di aver tolto tutti gli errori. Non avere un correttore di bozze è stata dura, ma dalla nostra parte avevamo Ilaria Mibelli e le sarò eternamente grato.

Per la parte grafica non potevo non rivolgermi a Silvia Barucci data la sua eccellenza nel settore. A lei ho affidato tutta l’impaginazione e realizzazione del libro.

E poi un dono meraviglioso, di quelli che ti commuovono. La straordinaria artista Shoko Okumura ci ha concesso di scegliere tra i suoi capolavori l’immagine di copertina.

Ringrazio i miei tre meravigliosi couatori per aver fatto in modo che il mio sogno andasse in porto e che anche in lingua italiana finalmente ci fosse un libro sull’ikebana che toccasse le varie scuole.

Regi Bockhorni
Romilda Iovacchini
Ingrid Galvagni

Le scuole all’interno dell’ebook (che sarà disponibile su Amazon, Kobo e IBS) sono presentate in ordine alfabetico.

Amazon

Kobo

Buona lettura

Concentus Study Group

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: