Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

68625077_243697463180201_8817277432999444480_n

Questa foto risale alla scorsa estate. Avevo in mente questa immagine (per l’esattezza non proprio questa, qui la visione del fotografo, la mia era leggermente diversa). Da noi in Versilia spesso lungo la riva ci sono i rami (se non proprio tronchi) portati dal mare. Mare che li deposita sulla battigia creando straordinari disegni. Ed in mente io avevo questi due tronchi lungo la riva del mare. Ma uno dei due doveva essere colorato. Sicuramente questa idea  del colore me l’aveva suggerita l’opera Orochi di Sofu Teshigahara.

Per cui uno dei due rami lo spennellai di vinavil (questo permette al legno di essere più lucido e di non marcire) e poi decisi di utilizzare i colori del logo del Concentus Study Group, ma non li volevo dati in maniera lineare o con precisione geometrica.

Per me, nato e vissuto, sul mare (oltre al fatto che mio padre era Comandante sui traghetti dell’arcipelago toscano e quindi buona parte della mia vita è legata alle isole) il rapporto con questo elemento è vitale e solo chi vive sul mare mi può capire.

Le passeggiate invernali sulla spiaggia desolata (al massimo qualcuno che fa footing o porta a spasso il cane), l’estate caotica dove il sole ti scalda le membra e il mare ti rinfresca, L’allegria, le merende sul mare, il cocco. Sai che sono momenti, che presto finirà tutto, ma ti piacciono proprio per quello.

Non c’è la malinconia nel finire dell’estate. C’è la promessa di un’altra estate.

Ecco noi ora siamo in attesa di un’altra estate.

Un’estate che forse ci farà apprezzare di più il momento che stiamo vivendo, ce lo farà godere pienamente senza desiderare altro.

Dove parleremo con il vicino di ombrellone invece di essere immersi in un cellulare.

Diodato, Roy Paci – Adesso

Dici che torneremo a guardare il cielo
Alzeremo la testa dai cellulari
Fino a che gli occhi riusciranno a guardare
Vedere quanto una luna ti può bastare
E dici che torneremo a parlare davvero
Senza bisogno di una tastiera
E passeggiare per ore per strada
Fino a nascondersi nella sera
E dici che accetteremo mai di invecchiare
Cambiare per forza la prospettiva
Senza inseguire una vita intera
L’ombra codarda di un’alternativa
E dici che troveremo prima o poi il coraggio
Di vivere tutto per davvero
Senza rincorrere un altro miraggio
Capire che adesso è tutto ciò che avremo
Capire che adesso è tutto ciò che avremo
Capire che adesso è tutto ciò che avremo
Dici che riusciremo a sentire ancora
Un’emozione prenderci in gola
Quando sei parte della storia
Fino a riuscire…

 

Concentus Study Group

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: