Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

Monthly Archives: dicembre 2019

Quando ancora eravamo studenti, Lucio Farinelli, paragonò la scuola Sogetsu alla Bauhaus. Questo paragone man mano che si andava avanti con lo studio pareva sempre più stretto e connesso.

Già in un mio precedente post avevo sviscerato questo connubio di due realtà artistiche nate a distanza otto anni l’una dall’altra.

Lo scorso sabato abbiamo deciso di realizzare degli ikebana cone alcune maestre del gruppo avanzato proprio ispirati a questo movimento.

Per noi è importante da sempre approfondire lo studio dell’ikebana con contaminazioni artistiche senza fermarsi alla “mera” composizione soprattutto man mano che gli anni di studio si accumulano.

Ognuno ha cercato di realizzare ikebana traendo idee dall’architettura, dalla pittura o dal design di questo importante movimento culturale.

Ringrazio il maestro Farinelli che ha accolto e condiviso, come sempre, questa mia iniziativa (anche perché l’accostamento partì da una sua idea come scritto in apertura) e le maestre che hanno potuto partecipare.

_MG_6696

(Ikebana di Lucio Farinelli – foto di Luca Ramacciotti)

_MG_6584a

(Ikebana e foto di Luca Ramacciotti)

_MG_6702

(Ikebana di Lucia Coppola- contenitore del Designer Marco Rubini – foto di Luca Ramacciotti)

_MG_6706

(Ikebana di Silvia Barucci – foto di Luca Ramacciotti)

_MG_6698

(Ikebana di Ilaria Mibelli – vaso di Maria A. Listur smaltato da Luca Ramacciotti – foto di Luca Ramacciotti)

 

Concentus Study Group

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Durante il recente workshop tenuto da Mika Otani a Roma su nostro invito uno dei workshop verteva sul tema del IV livello della scuola Sogetsu: “With leaves only”. Tenevo particolarmente a lavorare con le foglie non solo perché è un tema difficile, ma spesso c’è confusione tra questa lezione e quella del III livello (“Composition of Surfaces by Using Leaves”). Infatti ricordo di una maestra (per fortuna non del nostro gruppo) che aveva partecipato ad un workshop e mi disse che, nonostante l’esempio fatto dal maestro, non aveva capito quale dei due temi avesse svolto.

Inoltre è molto difficile essere creativi utilizzando solo le foglie. Infatti ho sempre ammirato un’idea che il Maestro Farinelli ebbe nel 2017 su questo tema andando, fra l’altro, ad utilizzare come contenitore una mattonella di vetrocemento.

468_01

(Ikebana e foto di Lucio Farinelli)

_MG_9343_1

Proprio perché fossero chiare le differenza tra i due temi abbiamo chiesto a Mika Otani sensei di fare degli esempi pratici.

Mika_Otani1Mika_Otani2

Questi sono due esempi di “With leaves only”

mentre il sottostante di “Composition of Surfaces by Using Leaves”

Mika_Otani

In “Composition of Surfaces by Using Leaves” noi andremo a mettere il focus proprio sulle diverse superfici che caratterizzano le varie tipologie di foglie. Possiamo utilizzare tante foglie diverse o anche una sola andando a scegliere grandi foglie o piccole, l’importante è che diano una forma tridimensionale, mai piatta e non devono essere forzatamente sovrapposte. Si può aggiungere anche un fiore per mettere in risalto la superficie, i colori e la forma delle foglie.

Si può dire che “With leaves only” sia un’evoluzione della precedente. Si scelgono due o più tipi di foglie anche quelle meno utilizzate in ikebana. Qui le foglie si possono manipolare, si può mostrare anche la pagina negativa, andarle a dividere, ricomporre senza porre limiti alla fantasia. Come ha detto la stessa insegnante durante il workshop dovremo, attraverso l’uso delle foglie, andare a creare una scltura che dia anche senso di movimento, plasticità e tridimensionalità.

Tutte le foto, dove non specificato, sono di Lorenzo Palombini

Concentus Study Group

 

 

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: