Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

Quando Lucio Farinelli mi propose di tenere noi un workshop di ikebana la mia prima risposta fu no. Un conto era insegnare alle allieve, un altro ideare dei temi da poterci innestare sopra un workshop. Non mi sentivo all’altezza. Sinceramente devo dire che se in questi anni ho realizzato qualcosa di ikebana è perchè ho sempre avuto il maestro Farinelli a spingermi a superare i miei confini. Probabilmente senza di lui nemmeno mi sarei diplomato maestro. Per me l’insegnamento è davvero una cosa importante. Non mi basta un diploma per sentirmi maestro, devo studiare continuamente, sperimentare, partecipare a workshop, andare da insegnanti. Mi sento la responsabilità addosso verso chi viene da me per prendere lezioni. Non avessi mai partecipato a workshop, studiato a casa, consultato libri in continuazione non avrei ma insegnato soprattutto se non avessi padroneggiato le tecniche base e le variazioni o compreso temi come l’utilizzo del materiale non convenzionale. Forse è questo mio atteggiamento che ha fatto allontanare alcune allieve, ma purtroppo per me insegnare ikebana è davvero una cosa seria ed importante e lo faccio con tutta l’umiltà di cui sono capace. O forse sono solo consapevole che devo ancora percorrere un lungo cammino. L’arroganza di sentirsi un maestro pronto non l’ho mai posseduta e mai credo ne sarò dotato. Di contro le allieve che continuano a sopportarmi da anni vincono concorsi internazionali e sono stimate da tutti con mio sommo piacere.

Tornando a noi, su insistenza di Lucio alla fine acconsentii. Lui avrebbe tenuto due workshop ed io uno sia perché l’idea era stata sua sia perché ci sono due temi che lui ha studiato ed approfondito nel corso degli anni ovvero l’utilizzo dell’aloe in ikebana e gli abiti uniti all’ikebana. Scelsi di tenere un workshop sull’utilizzo del Materiale non convenzionale e questo mi ha dato la possibilità di ristudiarmi tutta l’arte moderna (impensabile toccare questo tema senza aver minimamente idea di cosa sia stato il percorso dell’arte negli ultimi due secoli) con libri che mi sono portato dietro anche durante il mio recente viaggio in Giappone.

Lorenzo Palombini è stato chiamato come fotografo (data la sua eccellenza nel realizzare le nostre foto scelte per il libro Ikebana ispired by Emotions) e, ormai da tradizione,  Sebastiano Allegrini ha fornito i suoi bellissimi vasi e Albero Paciaroni ci ha realizzato dei mignon (con i colori dello Study Group) per il pranzo del sabato.

Nonostante fossi stravolto dalla stanchezza di 21 giorni giapponesi e il maestro Farinelli di essersi sobbarcato da solo, data la mia assenza, l’organizzazione e la gestione dell’intero workshop, siamo riusciti ad andare in scena complice una meravigliosa atmosfera creata dalle nostre allieve e da due guest star internazionali come Angelika Mühlbauer (Germania) e Jaana Pirhonen (Finlandia) che, come il sottoscritto, non stanno a guardare titoli o altro, ma la passione nel condividere un percorso e le proprie esperienze.

In attesa delle foto ufficiali dei lavori realizzati qui posto le foto del backstage perchè credo Lorenzo abbia saputo ben catturare l’atmosfera, la passione, la gioia che ha animato questi due giorni (e i relativi pranzi e cene).

Grazie a tutte le partecipanti!

(Workshop Utilizzo dell’Aloe – © fotografico di Lorenzo Palombini)

(Workshop Ikebana comes out of the closet – © fotografico di Lorenzo Palombini)

(Workshop: Unconventional Material – © fotografico di Lorenzo Palombini)

_MG_7005_WEB

(Autoscatto di Lorenzo Palombini )

Concentus Study Group

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: