Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

_MG_6836a

(Ikebana di Luca Ramacciotti – Vasi ideati da Hiroshi Teshigahara)

Accade che per mesi sogni un ikebana. Attendi l’arrivo della primavera per fare un’esplosione di colori partendo dal dono di Lucio Farinelli portato direttamente dall’Head Quarter Sogetsu quando andò a fare la lezione (Anche Giotto prese lezioni da Cimabue) nella classe avanzata con il maestro Shinobu Okazaki  uno dei grandi esponenti della nostra scuola.

Hai bene in mente le forme, i colori ei  materiali. Poi devi decidere se dare soddisfazione alle allieve che stanno facendo lezione oppure inseguire il tuo sogno. Dato che per me le allieve vengono prima di tutto la risposta è abbastanza semplice. Così ho detto addio al solidago, alle scabiose, ai narcisi (i pochi sopravvissuti ai vari trasporti in realtà han detto addio a me), ai giacinti.

Cosa rimaneva della mia idea iniziale? Solamente i tre contenitori.

Dispiaciuto? In parte perché ieri le mie allieve hanno davvero lavorato bene e con gioia e questo mi ripaga di ogni cosa.

Non dovevo fare ikebana? Sicuramente mi sarei esercitato recuperando il solo materiale a mia disposzione. E come?

Ho la fortuna che per lavoro viaggio abbastanza e se non accade come nell’ultima tournée (I 90 anni della Sogetsu a Managua) dove sono io aparlare e a fare ikebana, quando mi reco in una Nazione contatto il gruppo Sogetsu a me più vicino e prendo lezioni dal loro maestro. Un arricchimento di idee, materiali, suggestioni a cui ben pochi credo abbiano la possibilità di accedere. Se non richiesto non dico mai il  mio livello di diploma perché sono lì come studente di ikebana non come maestro.

Quindi ripensando a tutti questi maestri che mi hanno portato fino a questo punto mi sono messo al lavoro. Ho immaginato di essere ad un workshop dove ti assegnano un contenitore, un tema e dei materiali e così ho iniziato lasciandomi trasportare da ciò che quei due tipi di fiori mi comunicavano.

Un ikebana semplice? Certamente. Nulla di scenografico, di strano o di acchiappalike da chi si aspetta che l’ikebana sia un ramo storto con magari una scopa infilata tra un fiore e l’altro. Però un ikebana mio. Fatto con il mio cuore, i consigli preziosi di tanti maestri, di Lucio Farinelli che da sempre lavora con me, ed ha studiato per 6 anni accanto a me, che mi ha portato questi bellisismi vasi sapendo quanto io ami i colori forti ed anche i fondamentali suggerimenti di amici fotografi.

Con molta umiltà e sincerità dedico loro questo mio piccolo ikebana nato dalla necessità e dall’amore e rispetto verso questa arte.

Concentus Study Group

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: