Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

saltoQuando ci si avvicina al mondo dell’ikebana, spesso, si ha un’idea parziale di cosa si tratti e nemmeno si ha coscienza e conoscenza di che varietà di scuole ci siano. Si inizia quindi a muovere i passi sui primi mattoni un poco instabili del percorso. Si imparano le regole base, si cerca di acquisire uno sguardo nuovo, forse nemmeno si “comprende” bene cosa si stia facendo. Al termine del I livello della scuola Sogetsu si affrontano i primi due stili liberi della nostra carriera. Ovvero due salti nel vuoto. Per 18 lezioni si fa solo “analisi grammaticale” e improvvisamente si devono comporre “due poesie”.

Che fare? Le possibilità son due. Affrontare con umiltà e intelligenza la sfida oppure credersi Mark Rothko. Accade che per presunzione uno pensi di aver rifatto un’ikebana visto online senza considerare magari che non ha gli stessi materiali, lo stesso contenitore, lo stesso sfondo o la stessa luce. Quindi due mondi totalmente divergenti.

Quindi si prova ad “applicare” liberamente le regole appena apprese. Lo si fa un po’ con l’aiuto del maestro ed un poco con il proprio animo e con la consapevolezza che la strada prevede ancora un lungo cammino. A tal fine pubblico volentieri il primo stile libero delle allieve del I anno mie e di Lucio  Farinelli per ringraziarle della loro dedizione e lavoro e per come hanno affrontato questa pagina bianca.

_MG_5932 (2)

Ikebana di Roberta Donalisio

_MG_5948 (2)

Ikebana di Daniela Bongiorno

_MG_6000 (2)

Ikebana di Daniela Petruccioli

_MG_6005 (2)

Ikebana di Silvia Sordi

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: