Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

Il Linguaggio Muto della Natura

(25-27 Aprile 2014 Museo Orto Botanico Largo Cristina di Svezia, 24 Roma)

L’innovazione di una mostra parte dal suo titolo. La natura non è silenziosa, i suoi fruscii, gorgoglii, schianti son ben udibili, ma ha un modo di rapportarci a noi senza parole, in un mutismo di contemplazione arriviamo a comunicare, dobbiamo non fare silenzio, ma annullare qualsiasi suono per poter entrare in comunicazione con le piante (bonsai), le ossa della natura (suiseki), i sorrisi che essa ci dona (fiori).

Ed ecco che viene organizzata questa stupenda mostra dove per la prima volta i Bonsai, i Suiseki e l’Ikebana germoglieranno assieme come un dono verso i visitatori. Dono magnificamente “incartato” dalle opere di shodo.

Quando lo scorso anno Cosimo Pepe e Paco Donato proposero questa avventura l’entusiasmo nostro fu immediato. Una sfida non indifferente per noi ikebanisti dato che allestiremo tre spazi all’ingresso oltre ad una mostra delle nostre allieve e delle altre scuole coinvolte nell’Ikebana International.

L’Associazione Culturale ‘Shizuka Bonsai e Suiseki’  ha organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Biologia Ambientale Università la Sapienza di Roma questa mostra/evento che si svolgerà nel Museo Orto Botanico di Roma. Situato tra Trastevere e le pendici del Gianicolo, i visitatori seguiranno un percorso che si snoderà tra le piante in pieno rigoglio primaverile.

Claudia Tassone coordinerà la sezione dedicata allo shodo (Scuola Romana Shodō Bokushin) presentando calligrafie realizzate dai propri allievi insieme a alcune del M° Norio Nagayama.

Aldo e Fabio Pasquarella cureranno una mostra fotografica sempre incentrata sulle meraviglie della natura
Segnalo anche l’esposizione dei tavoli per bonsai e suiseki realizzati da Sergio Biagi, di cui spesso utilizzo le radiche per l’esposizione dei miei ikebana, che pur ispirandosi ai modelli più classici della produzione giapponese  dà vita ad un oggetto sempre unico ed originale dopo attento studio, disegno e progettazione (vedere il suo studio è un’esperienza unica); ed i giardini giapponesi realizzati da Fast Pond, azienda specializzata nella realizzazione di progetti verdi con laghetti e carpe koi.

Alla mostra/esposizione si affiancheranno le seguenti conferenze:

“Forme, suoni e sensazioni nell’arte dei bonsai e dei giardini giapponesi”, alla presenza dei  relatori  F.Merlo, A.Tollini, E.Rossi, L.Queirolo e M.Bandera.
“Dal Kaiy ū-shiki-teien al moderno karesansui, ascoltando la voce dei giardini”, a cura di Francesco Merlo
“La natura nel pensiero artistico giapponese”, a cura di Aldo Tollini
“Il bonsai artistico ed il bonsai naturale”, a cura di Edoardo Rossi
“La forma come ispiratrice di sensazioni”, a cura di Luciana Queirolo
“Bonsai Therapy: il valore educativo e riabilitativo della via bonsai”, a cura di Massimo Bandera

Lorenzo Casadei presenterà l’ultima opera di Veronique Brindeau “L’elogio del muschio”.
Inoltre si segnalano le seguenti conferenze :

Per i bonsai avremo: Antonio Acampora, Lorenzo Agnoletti, Massimo Bandera, Nicola Crivelli, Enzo Ferrari, Stefano Frisoni, Edoardo Rossi, Alfredo Salaccione e Shin Zhong Quan.
I suiseki in mostra saranno di Fabrizio Buccini, Igor Carino, Luciana Queirolo, Diego Rigotti e Daniela Schifano.
Per l’Ikebana, Lucio Farinelli e Luca Ramacciotti, della scuola Sogetsu, le loro allieve ed esponenti della Scuola Ohara ed Ikenobo.

Quindi per tre giorni il Giappone sarà racchiuso nel cuore di Roma.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: