Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

(Kiwi, Margherite, Shodo di Riccardo Koseki Sirica, rielaborazione dell’immagine di Lorenzo Palombini)

Chi adora internet, chi lo demonizza, chi ci convive, chi lo ignora. Sicuramente è uno dei mezzi di comunicazione più veloce e rivoluzionario che si potesse mai immaginare. A me personalmente ha permesso di conoscere ikebanisti di tutto il mondo, fotografi (come Lorenzo Palombini che mi ha aiutato nel sistemare una foto non perfetta), appassionati del mondo orientale etc.  Con alcuni c’è stata la possibilità di incontrarsi, con altri ancora la speranza che un giorno i nostri cammini si incrocino.

Probabilmente senza internet non avrei avuto la possibilità di conoscere Riccardo Sirica (il nome d’arte Koseki significa Pietra nel lago) maestro di Shodo.  Con lui ci siamo incontrati diverse volte in ambiti sia spensierati sia di mostre ed ogni volta è un piacere totale osservare le sue realizzazioni.

Recentemente, come ricordato in un altro post, la famiglia della maestra Maria Grazia Rosi ha donato a me e al maestro Lucio Farinelli dei preziosi vasi e kenzan che aveva usato lei e, ovviamente, come possiamo utilizziamo questi contenitori sia perché sono splendidi sia perché è come se lei fosse lì con noi come ha recentemente sottolineato una nostra collega quando Lucio Farinelli a Viterbo ha utilizzato il mezzo suiban verde di Maria Grazia.

Volendo entrambi lavorare assieme abbiamo optato per questi due splendidi vasi alti di vetro i cui colori caldi e luminoso erano quelli che Maria Grazia amava maggiormente.

Dato anche la sua predilizione per i fiori semplici, i rami che presentavano curve particolari la scelta del materiale è stata immediata così come la forma data ad “abbraccio” ad unione. Il maestro Farinelli ed io abbiamo lavorato assieme in simultanea, senza interpellarci, ma come se entrambi si avesse avuto la stessa idea e, probabilmente, è stato così.

Posizionandolo poi abbiamo osservato che il ramo più slanciato, della parte da me realizzata, andava ad abbracciare il dono fatto da Sirica e ci è sembrato che si integrasse perfettamente al tutto. Veder lavorare il maestro Sirica è uno spettacolo. Nelle sue mani l’inchiostro è vivo, movimenti rapidi, eleganti e precisi che delineano non una calligrafia, ma un percorso, uno stato d’animo, un quadro vero e proprio.

Così vorremmo ringraziare sia lui per il dono fatto (e non parlo solo del quadro, ma anche dell’amicizia) che la famiglia Rosi che ci permette (a me e al maestro Farinelli) di continuare a fare ikebana con Maria Grazia.

(Riccardo Koseki Sirica)

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: