Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

(Materiale sevatico)

Sovente mi viene chiesto quali sono i fiori giusti per un ikebana.

Potremmo stare ore solo per dare una risposta a questa domanda.

Sicuramente i fiori non adatti sono quelli sciupati, marci, maltrattati.

L’ikebana che si vede in foto lo feci durante l’estate. Un periodo poco adatto ai fiori che con il caldo si sciupano facilmente e quelli che si trovano dai fiorai spesso son di frigorifero per cui o troppo aperti o se in boccio difficilmente si schiudono. Volendo anche rendere l’idea dell’estate andai lungo il fiume e raccolsi questi materiali selvatici.  Come si vede son secchi, disidratati, bruciati dal sole, ma hanno una loro bellezza, non danno l’idea di qualcosa di marcio o di sciupato. Ad essi affiancai dei fiori gialli, sempre presi lungo il fosso, che, con il loro colore, ricordano il sole, la natura rigogliosa. Il kenzan lo posizionai in centro perché l’acqua fosse l’elemento portante del tutto dando senso di freschezza.

Se avessi usato invece gerbere dal collo ripiegato (o peggio ancora con il fil di ferro attorcigliato attorno al gambo) o anche fiori tropicali, ma mal ridotti (una volta ho visto delle eliconie nere) sarebbe stato un insulto a questa arte.

Ovviamente poi a seconda degli stili scelti ci sono materiali che si prestano meglio di altri, ma l’importante è l’onestà con cui si scelgono i fiori/rami/foglie da utilizzare. Un ramo con delle foglie ingiallite dà l’idea dell’autunno, se avesse le foglie spezzate o a buchi comunicherebbe solo che non amiamo ciò che abbiamo fatto scegliendo la prima cosa che capitava.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: