Skip to content

Luca Ramacciotti – Sogetsu Concentus Study Group

www.sogetsu.it

(Mandorlo ritorno, Crisantemi,  Tillandsia)

Quando mi chiamano per un’esposizione di ikebana inizia per me un lavoro certosino di ricerca.  Voglio che la mostra non presenti ikebana similari nè per contenitore, o per materiale e forma.

Quindi si deve fare un ben preciso progetto partendo dal visitare (o almeno vedere in foto se il luogo non è vicino a dove si abita) il posto dell’eposizione a dire agli organizzatori cosa serve (tavoli, alzate, tovaglie, possibilmente di stoffa etc).

Poi si passa a pensare a quali fiori/alberi/foglie si trovano in quel periodo e decidere stili, forme, alternare ikebana più elaborati ad altri (solo in apparenza) più semplici.

Se abbiamo del materiale disidratato o seccato o colorato come utilizzarlo.

Ascoltare idee di eventuali altri ikebanisti che espongono, dare soddisfazione medesima a tutti perchè le preferenze e gli atteggiamenti di altezzosità non fanno parte del mondo dell’ikebana. Ricordiamoci che dobbiamo sempre avvicinarci con spirito puro ad esso.

Scegliere materiale buono, non dobbiamo far perdere tempo a chi visiterà la mostra, ma comunicargli sentimenti positivi, far sì che si fermi innanzi al nostro lavoro per meditare, osservare, sentire.

Tra chi ha fatto l’ikebana e chi lo osserva ci deve essere uno scambio di percezioni e questo no va dimenticato mai. Non facciamo una mostra per darci importanza, ma perchè vogliamo che agli altri arrivi tutto ciò che l’ikebana ha donato a noi.

Annunci

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: